Sanificazione periodica degli automezzi adibiti alla raccolta e delle aree di transito con sostanze nebulizzate a base di sali quaternari di ammonio; sanificazione periodica dei locali spogliatoi, docce, con sostanze nebulizzate a base di ipoclorito di sodio; sanificazione periodica dei locali di lavoro d’ufficio con sostanze a base alcolica; approvvigionamento straordinario di DPI (Dispositivi Individuali di Protezione ovvero tute monouso, guanti, protezioni facciali, mascherine) per eventuale raccolta domiciliare presso famiglie in (eventuale) in quarantena domiciliare; formazione professionale specifica affidata al RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione) e al medico competente di venti unità lavorative da adibire (in caso di quarantene domiciliari) alla raccolta presso tali utenze e riunione periodica straordinaria(art. 35 D. lgs. 81/08).

Queste sono le misure di sicurezza che Amiu Puglia ha deciso di adottare durante l’emergenza sanitaria regionale diffusa con il contagio da Coronavirus.

“Il Comune di Bari ha costituito un Centro Operativo di Coordinamento a cui partecipano anche i nostri tecnici. Nell’ambito di tale struttura di coordinamento – conclude l’azienda – è stato richiesto ad Amiu Puglia di organizzarsi preventivamente per l’eventuale raccolta di rifiuti indifferenziati presso le abitazioni di famiglie che dovessero trovarsi in quarantena domiciliare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here