Sospendere gli sfratti esecutivi fino al termine dell’emergenza Coronavirus. È questa la richiesta avanzata dal segretario generale della Uil Puglia, Franco Busto, e dal coordinatore dell’Uniat Puglia, sindacato degli inquilini della Uil, Juri Galasso, alle Agenzie Regionali per la Casa e l’Abitare della Puglia.

La richiesta nasce dal fatto che il decreto Cura Italia non contempla alcuna misura specifica in merito alle emergenze abitative, dando così libera azione alle agenzie regionali per la casa, come sottolineato da Busto e Galasso.

“Riteniamo che – continuano -, in un frangente estremamente delicato come quello che la Puglia, come del resto tutto il Paese, si possa e si debba assumere un’iniziativa immediata, volta a non aggiungere a una gravissima crisi sanitaria ed economica una crisi sociale e abitativa, tutelando così chi è più in difficoltà”.

“Molti degli inquilini che hanno ricevuto l’avviso di sfratto per morosità nei mesi scorsi – concludono Busto e Galasso – appartengono alle fasce socioeconomiche più fragili. Per questo chiediamo che si intervenga senza tentennamenti per l’adozione di una misura temporanea che consideriamo di assoluto buonsenso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here