Le pagine di cronaca di tutti i giornali, nei giorni scorsi, hanno raccontato a più riprese di rivolte e manifestazioni dentro e fuori dalle carceri in tutta Italia. La sospensione dei colloqui con i detenuti, per prevenire la diffusione del contagio all’interno delle case circondariali, non è stata digerita da detenuti e parenti.

Così si è dovuti correre ai ripari, una volta ristabilito l’ordine ovviamente. La tensione si è calmata, ma come si vede dalla foto, il rispetto delle norme anti covid-19 stentano ancora a essere comprese o rispettate.

Questo pomeriggio, infatti, davanti all’ingresso laterale del carcere di Bari si è formato un inopportuno e vietato assembramento di persone. Nessuna transenna, nessun cordone di separazione, ma soprattutto un assembramento di persone desiderose di entrare, in barba al metro di distanza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here