Contro il temibile coronavirus, il messaggio del ribellione Gerardo Bevilacqua è chiaro, bisogna aprire gli occhi su quello che mangiamo: “Siamo di Cerignola – dice rivolto ai suoi elettori, chiamiamoli così – e dobbiamo mangiare i prodotti di Cerignola, della nostra terra”.

Il messaggio di Bevilacqua è pregno di buoni consigli: “Dobbiamo capire da dove arrivano le cose che mangiamo, la pasta, i pomodori. Se la carne puzza, se non ha un buon sapore, bisogna denunciare, bisogna chiamare i Carabinieri”.

“La politica in Italia dorme. Ai politici – spiega – non gliene frega niente di noi cittadini, loro sanno cosa mangiano, vanno alla masseria e chiedono: mi dai una gallina, mi dai una pecora, e campano più di noi”. Inutile dire che il video del ribellione è già virale, appunto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here