La Puglia si attrezza per l’emergenza del coronavirus dopo l’annuncio del primo caso di contagio a Taranto, dato da Michele Emiliano ieri sera su Facebook.  Il paziente è ricoverato presso l’ospedale Moscati e si sta cercando di risalire alle persone con le quali il soggetto è stato in contatto dopo il soggiorno a Codogno per sottoporle al test del tampone nelle prossime ore, secondo quanto richiesto dai protocolli previsti.Il presidente della Regione ha disposto comunque la chiusura delle scuole fino al 1 marzo nella provincia pugliese per mettere le necessarie operazioni sanitarie di sanificazione.

Davanti al Policlinico Riuniti di Foggia è stata invece installata una tenda pre-triage in presenza dell’emergenza del coronavirus: si pratica il test del tampone per misurare la febbre e per verificare se l’individuo abbia contratto o meno il virus. Gli eventuali casi sospetti di contagio accedono ad un percorso differenziato, a tutela delle norme di prevenzione che impediscono la diffusione del virus.

Decisione presa anche dal rettore dell’Università degli Studi di Bari, Stefano Bronzini. “Al fine di consentire l’effettuazione degli interventi di igienizzazione e sanificazione delle strutture universitarie ubicate a Taranto, con effetto immediato e per tutta la giornata di domani 28 febbraio, è disposta la sospensione delle attività didattiche, di ricerca e amministrative, che, riprenderanno lunedì 2 febbraio 2020”.

“In relazione alla sospensione delle attività di tirocinio pre-laurea, le attività professionalizzanti e le attività elettive a piccoli gruppi dei Corsi di Studio dell’area medico-sanitaria che prevedono la frequenza presso le unità operative e gli ambulatori – conclude il comunicato -, l’Università di Bari rende noto che, al fine di non recare nocumento alla carriera degli studenti coinvolti dalla misura, la Scuola di Medicina e i Direttori di Dipartimento di Area Medica hanno comunicato che con successive disposizioni saranno rese note le modalità di riconoscimento e/o recupero delle attività suddette”.