Uno spumante da pochi euro, un cornetto caldo e gli amici. Prima festeggiare il compleanno allo scoccare della mezzanotte era semplice, non c’era bisogno di stupire nessuno, anzi, bastava avere l’amico simpatico che alla prima battuta faceva ridere tutti. Adesso tutto è cambiato.

Parte della nuova generazione cerca sempre di sbalordire, di rimanere impressi nella mente degli altri. Festeggiare il compleanno diventa complicato. Bisogna comprare la bottiglia di champagne (più è costosa meglio è), procurarsi i fuochi d’artificio (avere l’autorizzazione è da principianti, meglio andare contro le regole, si è più fighi) e il gioco è fatto.

Il festeggiato di questa settimana è un 17enne che come luogo ha scelto via Fiume, nei pressi del Petruzzelli. Come per il 15enne sul lungomare, il ragazzo ha pensato bene che, per rendere la serata speciale, doveva anche lui sparare i fuochi d’artificio mentre sorseggiava champagne.

Il compleanno, come si vede dalle storie sui social, è terminato con l’arrivo dei Carabinieri, probabilmente chiamati da qualche residente dell’Umbertino. Al momento non sappiamo quali conseguenze ci sono state per il ragazzo. Forse, per evitare una denuncia, sarebbe meglio accontentarsi di un cornetto alla crema.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here