Dodici euro e novanta centesimi per una mascherina di tipo industriale, con caratteristiche lontane da quelle che si dovrebbero usare in caso di contagio da virus. Questo è quanto emerge dalla denuncia di un barese che ieri avrebbe speso quasi 40 euro nella parafarmacia dell’Aeroporto di Bari-Palese.

“Ero in partenza per Roma – racconta il passeggero – e alla parafarmacia dell’Aeroporto ho comprato tre mascherine. Me le hanno fatte pagare quasi 13 euro l’una e in più sono di tipo industriale, ben lontane da quelle con la valvola che sono indicate per questo tipo di emergenze”.

Con la diffusione del contagio, soprattutto in alcune regioni del nord, alcune aziende pare che cerchino di speculare sulla gente terrorizzata dal Coronavirus. Ricordiamo che su Amazon una confezione di Amuchina igienizzante è stata messa in vendita a 22.50 euro. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here