Come può una vacanza esotica diventare una fastidiosa complicazione? Tutto comincia con un volo in ritardo, il Neos NO 562, che il 10 gennaio 2020 doveva partire da Bari alle 9:00 del mattino.

A bordo del volo c’erano tra 150 e i 200 crocieristi pugliesi, diretti nella capitale degli Emirati Arabi Uniti, dove li attendeva il sogno su acqua: la Costa Diadema, un paradiso che attraversa le calde acque arabe, l’Oman e il Qatar.

Salvo che l’aereo non faccia ritardo. Così è andata con il volo in questione, che ha lasciato l’Italia nel pomeriggio, alle 16:30, facendo atterrare i passeggeri alle 3 di notte ad Abu Dhabi.

Con la partenza programmata alle 9:00, i crocieristi avrebbero potuto salpare tranquillamente con la Diadema e godersi le 8 notti programmate da Costa. In questo modo, invece, hanno perso i primi due giorni della crociera.

A causa della coincidenza saltata, i crocieristi una volta giunti ad Abu Dhabi, sono stati portati in albergo alle 5:30 del mattino, dove hanno sostato fino alle 9:00 quando un pullman li ha raccolti e finalmente portati a raggiungere la nave, che intanto era arrivata a Dubai.

Un trasbordo decisamente diverso rispetto a quello inizialmente ideato via mare, a cui si è aggiunto anche il disguido tecnico con i bagagli, che sono arrivati sulla nave ad un orario diverso, in serata, rispetto a quello dei legittimi proprietari.

L’antipatico disservizio potrebbe costare caro sia alla compagnia aerea che al tour operator. In questo caso, infatti, i passeggeri potranno richiedere l’indennizzo monetario per aereo in ritardo: parliamo di ben 600 euro, visti i chilometri percorsi.

Inoltre, tutti i crocieristi hanno il diritto di rivalersi anche sul Tour Operator che ha venduto loro il pacchetto turistico, formato da crociera e viaggio aereo, poiché non hanno potuto usufruire di ben 2 giorni, già pagati, a bordo della nave da crociera.

Lo scenario di tutela del passeggero è, quindi, ampio e dipende dal passeggero come perseguire il risarcimento dovuto. Rivolgersi a No Problem Flights può essere una soluzione, come ha fatto la crocierista che ci ha raccontato la sua storia.

Tramite la società di consulenza legale, specializzata nel recupero di risarcimenti e rimborsi di viaggi aerei, è possibile infatti ottenere sia l’indennizzo per il volo in ritardo che ricevere la giusta assistenza legale per la crociera parzialmente saltata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here