Il nuovo Polo della Giustizia sarà realizzato dall’Agenzia del Demanio. Questo è quanto è emerso durante la prima riunione del tavolo tecnico convocato presso il ministero della Giustizia, le prossime saranno il 12 febbraio a Bari e il 30 marzo nuovamente a Roma. Il Polo verrà costruito all’interno dell’area delle ex caserme Milano e Capozzi.

Alla riunione hanno partecipato il direttore generale del Comune di Bari, Davide Pellegrino, il presidente della Corte di Appello e il procuratore generale di Bari, Franco Cassano e Annamaria Tosto, i dirigenti dei ministeri di Giustizia, Infrastrutture ed Economia, Agenzia del Demanio e Provveditore delle opere pubbliche di Campania-Molise-Basilicata-Puglia.

Durante l’incontro si è anche deciso di insediare un tavolo territoriale che si riuniràò il 12 febbraio a Bari e che si occuperà dell’impatto che avrà sulla città il nuovo insediamento giudiziario, soprattutto per quanto riguarda la viabilità e i parcheggi. Quanto emergerà dal tavolo territoriale verrà discusso il 30 marzo dal tavolo ministeriale. Solo dopo queste riunioni si potrà stabilire il cronoprogramma in base al quale sarà bandita la gara per il progetto, già finanziato con 94 milioni di euro che copriranno anche il costo di parte dei lavori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here