Da gennaio nell’ospedale di Terlizzi sarà aperto un ambulatorio dedicato a cure palliative e terapia del dolore. La notizia arriva dall’Asl di Bari che evidenzia come l’ambulatorio, diretto dal medico anestesista Felice Spaccavento, si occuperà della gestione del dolore non solo per i pazienti oncologici ma anche per quelli affetti da malattie neurologiche degenerative come la Sla, la Sclerosi Multipla e malattie rare del bambino.

“Sono tante le strutture che potrebbero essere riutilizzate per la cura dei malati acuti e cronici. Grazie alla delibera dell’Asl si potranno somministrare ai pazienti cure palliative che saranno divise in oncologiche e non. L’assistenza – sottolinea Spaccavento – non sarà solo per i malati terminali, ma soprattutto per quei pazienti che hanno patologie che non sono guaribili”.

“Proprio per questo nel nostro reparto potremo prescrivere ai pazienti i farmaci cannabinoidi che aiuteranno i malati che non hanno patologie guaribili. Un altro passo importante – continua – è l’assistenza domiciliare. Ci occuperemo dei cateteri vascolari, impiantati sia per la nutrizione che nei pazienti oncologici sotto chemioterapia. Ci sono pazienti che non possono venire in ospedale e seguire la terapia diventa difficoltoso. Grazie alla delibera sarà l’ospedale che andrà nella casa del paziente. In questo modo si abbattono i costi e migliora la qualità di vita del malato”.

Il dottor Spaccavento da anni lotta affinché nel nord barese venga ristrutturata una delle sedi per creare un ospedale unico, in cui sia il paziente acuto che cronico vengano seguiti nel modo giusto. “Quello ottenuto in questi giorni è un passo complementare e prima di ottenere un ospedale unico bisogna rafforzare il territorio sull’assistenza ai pazienti”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here