La ricorrenza di Halloween sta generando grande attesa e parecchio scompiglio in città, ma stavolta non parliamo di atti vandalici, che pure non mancano mai. Ci riferiamo invece a gestori e locali pubblici dove si mangia, si beve, e dove spesso si fa ballare pur senza la necessaria autorizzazione. Già in passato ce ne siamo occupati, ma da allora la situazione pare non essere cambiata poi molto.

Halloween, oltre tutto, sembra essere diventato il nuovo Capodanno, la serata, che per qualcuno determina in buona parte l’esito della stagione, dal punto di vista economico. Le previsioni di oggi dicono che non ci dovrebbe essere un vero exploit di un locale in particolare, l’offerta è talmente ampia e la voglia di ballare così diffusa che tutti gli esercenti si aspettano il pienone, col timore che qualcuno sia indotto a vendere più biglietti della capienza effettiva. In ogni caso, stando a quanto ci dicono gli operatori regolari, i servizi di sicurezza sono stati potenziati, in certi casi sono anche state reclutate le associazioni di volontariato che si occupano di soccorso pubblico per presidiare i dintorni del locale.

Il punto cardine di tutta la faccenda è però sempre quello legato agli abusivi, quelli che “tanto non ci becca nessuno”, “al massimo ci fanno una multa”, “a me non mi toccano perché io sono amico/figlio/parente di…” e via dicendo. La preoccupazione degli associati a CNA Bari Pubblico Spettacolo si chiama secret party. In rete stanno circolando diversi annunci del tipo: paghi un tot, vieni, mangi, bevi e balli, ma il posto te lo faccio sapere solo all’ultimo momento, un’ora prima che inizi. Se ne conterebbero nella provincia barese un cinquantina.

Contro tutto questo, l’associazione che riunisce appunto i gestori in regola stanno pensando di rivolgersi a un legale e presentare un esposto dettagliato in Procura. Sì, perché mentre loro sono sotto gli occhi di tutti, e quindi anche controllati a dovere, gli altri è molto più difficile scovarli, da cui la mancanza di controlli in tema di autorizzazioni, salubrità degli alimenti serviti, sicurezza dei clienti e quant’altro necessario affinché la serata fili liscia senza incidenti di alcun tipo. I mostri di Halloween devono essere ben altri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here