Concessa proroga per tavolini e gazebo a Barivecchia. La Soprintendenza ai Beni Culturali con una nota dell’architetto Francesco Canestrini, ha permesso una proroga di 180 giorni, a tutti i locali presenti nella città vecchia per presentare una proposta unitaria degli arredi esterni per quanto riguarda le occupazioni di suolo pubblico.

La richiesta era arrivata anche dal sindaco Antonio Decaro che fa presente che durante il periodo non ci saranno modifiche alle occupazioni già presenti. La Soprintendenza raccomanda che gli esercizi rispettino le regole previste, quindi rimuovere le occupazioni non previste previa autorizzazione. Mentre la rimozione notturna al momento rimane sospesa.

“Ringrazio il soprintendente Canestrini per la sensibilità manifestata sulla vicenda, accogliendo la richiesta di dare un ulteriore periodo di tempo ai nostri commercianti per proporre un progetto comune – commenta il sindaco Decaro -. Come abbiamo spesso detto, si tratta di una vicenda complessa che richiama sia questioni di carattere urbanistico e architettonico sia questioni di carattere sociale che riguardano la città vecchia e di cui non possiamo non tener conto. Occorre fare uno sforzo collettivo ulteriore per migliorarne il decoro e il rispetto delle norme vigenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here