Paura ieri sera sulla linea 10, a Parco Domigo, a bordo di uno dei bus “nuovi” della serie 75 acquistati dall’Amtab in Turchia senza troppa fortuna. La vettura era ferma al capolinea quando improvvisamente si è sentito un tremendo boato.

Il fumo, per di più nocivo, si è sprigionato all’interno del mezzo, facendo allontanare i presenti. Il motivo di tanto frambusto? Era “semplicemente” scoppiata la batteria e a quanto pare non sarebbe stata la prima volta che una vettura della serie 75 avesse avuto lo stesso problema.

A confermare che quegli autobus sono nuovi solo sulla carta, non sono soltanto i sindacati, ma anche lo stesso direttore generale dell’Amtab, Francesco Lucibello. Il 10 maggio scorso, nel verbale dell’incontro in Prefettura, si leggono inequivocabili le sue dichiarazioni.

“La partita dei 45 bus nuovi acquistata nel 2018 sta creando diversi problemi meccanici – dice Lucibello -. L’azienda cercherà di ottenere almeno un prolungamento della garanzia da parte della ditta venditrice”, ma intanto si ha difficiltà a reperire i pezzi di ricambio.

In quella stessa occasione il direttore generale ha assicurato che “entro l’anno si procederà all’acquisto di nuove vetture”. La speranza è che l’Amtab riesca a fare meglio con la prossima fornitura di autobus.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here