Gli alberi di piazza Umberto, come dei vecchi e saggi maestri, parlano e smuovono le coscienze in occasione del flash mob ambientalista che si è tenuto stamattina nel centro di Bari. Sui tronchi dei protagonisti indiscussi dell’evento, infatti, sono stati affissi celebri motti legati alla natura.

‘Fa più rumore un albero che cade di un’intera foresta che cresce’ suggerisce un cartello ricordando le parole di Lao Tzu. “Ogni giorno do ossigeno a 4 persone, non pensi che mi meriti le tue cure” grida a caratteri cubitali un’altra insegna. E quale modo migliore per  rispondere al grido della natura se non con un ideale abbraccio?

Non solo sensibilizzare, anche informare. Questo è stato l’obiettivo dell’iniziativa promossa dal locale Comitato di piazza Umberto e dall’associazione ‘Ambiente Puglia’. Tra i cartelli appesi figurano, infatti, anche le descrizioni di alcune dei 430 esemplari presenti in loco, come l’albero di Giuda e la Palma Nana.

L’auspicio, secondo quanto affermato dal presidente del comitato, è quello di poter vedere  la metamorfosi della storica piazza barese in un giardino botanico. Un’immagine che porta le nostre menti agli storici giardini d’Europa dove piante e fiori attirano l’interesse di turisti, scolaresche e curiosi.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here