Studenti e professori di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione (For.Psi.Com), capeggiati dal direttore del dipartimento il professor Giuseppe Elia, hanno manifestato fuori dal dipartimento di via Crisanzio per la sospensione della professoressa di Palermo, Rosa Maria Dell’Aria.

Il provvedimento è scaturito in seguito a un lavoro dei suoi ragazzi dove è stato accostato il ministro Salvini durante l’approvazione del decreto sicurezza alla foto della prima pagina del Corriere della Sera dopo l’approvazione delle leggi razziali.

“Esprimiamo piena e incondizionata solidarietà alla docente Rosa Maria Dell’Aria di Palermo – scrive il dipartimento – sospesa dal proprio lavoro, non per essersi sottratta ai propri compiti di educatrice, bensì per aver assolto al proprio dovere di contribuire alla formazione di menti libere e pensanti, secondo quanto previsto dal mandato costituzionale”.

Proprio per questo fuori dal dipartimento di Bari, gli studenti e i docenti hanno letto la Costituzione Italiana. “A difesa della democrazia, nata dalle ceneri del fascismo, esortiamo tutta la comunità universitaria a non rimanere indifferente e manifestare forme di dissenso contro ogni provvedimento repressivo che limiti o metta in discussione la libertà dei cittadini e delle cittadine. La conoscenza e il suo libero insegnamento – concludono – sono e saranno il presidio più valido di una sana democrazia”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here