Trovato a Triggiano un esemplare di insetto vettore della Xylella. La Philaenus spumarius, meglio conosciuto con il nome di sputacchina, è stata trovata dal professor Francesco Porcelli, docente del Dipartimento di Scienze del suolo, della pianta e degli alimenti dell’Uniba, da anni impegnato nello studio dell’insetto che veicola il batterio degli ulivi.

L’esemplare, una femmina, è stata trovata in una delle catture scrutinate con AcquaSampling, il microcampionamento quantitativo per lavaggio di 400 cm quadri (20 x 20 cm) di erbe spontanee scelte senza pregiudizio. Il metodo permette un’elevata risoluzione e la valutazione di molti campi per giorno, già utilizzato dal professore per alcuni campionamenti.

“Numerose altre ninfe della stessa specie sono in procinto di sfarfallare nelle prossime ore — afferma Porcelli — liberando adulti che potranno acquisire e infettare con Xylella fastidiosa pauca ST53 olivi per ora sani nei prossimi giorni. Il dato di quest’anno rafforza la conoscenza e l’esperienza già accumulata oltre alla bibliografia disponibile, suggerendo l’immediata esecuzione dell’azione di controllo contro gli stadi giovanili. Il ritrovamento è preoccupante anche perché siamo ben oltre la zona cuscinetto”.“

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here