Al momento della nascita di un bambino, i papà vengono messi un po’ da parte, complici anche gli orari in cui si può accedere al reparto. Per questo motivo, in onore della festa di San Giuseppe, l’ospedale Di Venere è solito organizzare un open day dedicato ai neopapà.

“Solitamente – spiega il personale di ginecologia – i papà possono stare insieme alle loro compagne e il loro cucciolo solo due ore al giorno, una di mattina e una di sera. I bambini quindi, dopo essere stati 9 mesi nella pancia della mamma, continuano anche nei primi giorni di vita a sentire di più la loro presenza”.

Per questo motivo uno dei momenti più importanti e dolci dell’open day è il “Skin to skin”. Seduti sulla poltrona e senza magliette, i papà entrano in contatto con i loro figli attraverso il tocco e l’odore della pelle. Un legame che fino a quel momento appartiene solo alle mamme grazie all’allattamento.

“Oltre ad imparare a cambiare i pannolini – concludono -, durante la giornata abbiamo anche predisposto dei corsi per la disostruzione delle prime vie aeree grazie alla collaborazione dell’associazione Isola Felice, con il presidente Francesco Benvestito e il dottor Roberto Tunzi che, con lezioni teoriche e pratiche, ha aiutato i genitori ad essere pronti in ogni evenienza”.