Ricerca e soccorso, luoghi angusti e terreni impervi, emergenze sanitarie in mare, recupero con verricello in elicottero e corretta centralizzazione della vittima. Sono alcune delle attività del corso di elisoccorso avanzato A.H.S.R. (Advanced Helicopter Search and Rescue organizzato da Heliaime. Formazione e addestramento suddiviso in cinque giornate intere, rivolto a medici, infermieri, piloti, specialisti e operatori di bordo appartenenti a reparti di volo delle Forze Armate, chiamati di concorso nelle operazioni di volo in emergenze di Protezione Civile, operativi h24 con elicotteri performanti e capaci di operare anche in condizioni avverse.

Il paradosso, sottolineato dal dottor Dino Losacco, presidente Heliaime, è dato dal fatto che in Puglia, nonostante manchi un servizio di elisoccorso, da tutta Italia giungano per formarsi nel centro di formazione e addestramento in elisoccorso con la più alta tecnologia e simulazione ad alta fedeltà con scenari realistici del settore dell’emergenza sanitaria di base e avanzata. “Portiamo in alto la bandiera della nostra regione dal punto di vista della formazione”, spiega Losacco.

Il Centro di formazione e addestramento elisoccorso ha sede presso il Polo formativo universitario dell’Ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti, aperto a tutti i professionisti appartenenti al mondo dell’emergenza sanitaria in volo (elisoccorso e aerosoccorso).

Le principali attività sono incentrate sull’apprendimento teorico e pratico delle operatività di soccorso aereo, con impiego del verricello, sommersione dell’elicottero e salvamento in acqua in deprivazione sensoriale, ricerca e soccorso in mare notturna, ambiente ostile e/o impervio H.E.M.S. / H.S.R. / H.H.O. / H.U.E.T., con l’utilizzo di dispositivi di protezione individuali e di sicurezza certificati.

“Questo corso consente una formazione altamente specialistica, attraverso l’acquisizione di conoscenze che normalmente si potrebbero vivere e che senza la giusta esperienza formativa rischierebbe di non operare in sicurezza per se è per la vittima – spiegano due partecipanti provenienti da Liguria e Sardegna -. Inoltre le attività svolte, improntano il discente alla condivisione del lavoro di squadra, riuscendo quindi ad affrontare qualsiasi situazione anche in situazioni avverse replicate in modo assolutamente realistico”.

I reali casi di emergenza sanitaria richiesti e portati a buon fine con l’Aeronautica Militare, 84^ C.SAR di Gioia del Colle, sottolineano la giusta strada intrapresa da HELIAIME per il successo del corso, ma soprattutto per la sicurezza di operatori e pazienti.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here