foto di repertorio

Una limousine lunga 5 metri fuori da scuola. Non siamo in una puntata di Gossip Girl, telefilm ambientato a New York, dove nella cornice dell’Upper East Side alcuni ragazzi molto facoltosi si scontrano a colpi di pettegolezzi e apparenze, ma siamo a Parchitello, zona residenziale tra Bari e Noicattaro.

Il sobrio mezzo aspettava una piccola di 8 anni che insieme ad alcuni selezionatissimi amici doveva festeggiare il suo compleanno. Lo sfogo di una mamma, indignata da quanto stava accadendo fuori dalla scuola primaria, ha scatenato le reazioni sui social.

“Questo modo di fare scuola non mi rappresenta e non avrà il mio consenso – scrive la mamma su Facebook -. Una scuola dove un dirigente accetta che a un metro di distanza e a un minuto dal tempo e luogo dell’educazione si predichi apparenza, si esibisca sfarzo inopportuno per età e vacuo, si semini discriminazione sociale. Abbiamo appena finito la celebrazione della Giornata della memoria, poi quella nazionale contro il bullismo, ma alimentiamo le differenze, l’esibizione, il valore delle cose materiali”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here