Una fiorente attività di prostituzione minorile messa in piedi da un barese nel suo Bed&Breakfast, dopo la vicenda dei ragazzini rom che si vendevano all’ombra dello stadio San Nicola, la trasmissione di Italia1 Le Iene è tornata a Bari e ancora una volta non si è trattato di un servizio allegro. Questo almeno stando alle immagini mandate in onda, meritevoli di un approfondimento da parte della magistratura e delle Forze dell’Ordine.

Nel pezzo Veronica Ruggieri mostrerebbe infatti come, dietro l’apparenza di una struttura ricettiva per turisti, sarebbe invece attivo un vero e proprio bordello il cui proprietario recluterebbe ragazze anche minorenni per i suoi clienti tramite un sito per annunci di vario genere.

L’uomo, intervistato a volto scoperto, ha negato tutto, sebbene le immagini registrate dalle ragazze complici della trasmissione, con telecamere nascoste, siano molto esplicite: tariffe che oscillerebbero tra i 100 e i 150 euro, 25 euro a parte per la stanza. In due occasioni il titolare del B&B avrebbe anche provato a organizzare un suo incontro con le ragazze. Starà ora agli organi inquirenti valutare il da farsi. Fosse tutto accertato, si tratterebbe dell’ennesimo crimine orrendo perpetrato ai danni delle vittime più deboli.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here