Nonostante le feste natalizie siano finite da più di due settimane, il Meraviglioso Natale a Polignano è ancora l’evento più chiaccherato di tutta la Puglia. Tutto ciò per via dello scontro sui social tra il sindaco Domenico Vitto e il presidente dell’associazione GPuglia, Michele Lestingi.

Il post pubblicato questa mattina su Facebook dal sindaco della città di Domenico Modugno ha riacceso la discussione. “Non permetto che si dia dell’imbecille a chi ha criticato la manifestazione Meraviglioso Natale. Non permetto – scrive il Sindaco – che si facciano passare i doverosi controlli della Polizia Municipale per condotte persecutorie. Non permetto che i polignanesi passino per bagarini e che si offenda gratuitamente chi in passato ha provato ad organizzare qualcosa. Non permetto che vengano sbeffeggiati dirigenti del Comune, assessori e figure istituzionali. Non permetto che si facciano illazioni sui dipendenti del Comune che collaborano con me. Come primo cittadino di Polignano chiedo alla onlus GPuglia di rimanere nel ruolo e di non superare il limite del rispetto”.

L’origine della querelle potrebbe essere stata la diretta di Lestingi sullo stesso social. In quell’occasione il patron della GPuglia, in 17 minuti, ha diviso in buoni e cattivi alcuni rappresentati istituzionali di Polignano, posizionando il Sindaco a metà per il suo “cambio di comportamento” e per i 30mila euro di debito con la società. L’attacco di Lestingi è arrivato anche contro le forze di polizia della città di Polignano che secondo l’organizzatore lo hanno vessato di centinaia di multe.

Si pensa non sia ancora finita e si attende la risposta del presidente della GPuglia. Nonostante abbia avuto un enorme successo, per Lestingi il bilancio del Meraviglioso Natale si è chiuso in negativo, ma i libri contabili non lo possono ancora dimostrare perché sequestrati dalla Finanza per alcuni accertamenti.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here