Il tempo di una pipì, è il caso di dirlo. Qualcuno non è riuscito a trattenersi sulla vettura 7544 e l’ha fatta sul pavimento. Scatta l’emergenza e in men che non si dica l’addetto alle pulizie della ditta esterna che si prende cura dei mezzi Amtab ha provveduto disinfettare, come si può vedere nelle foto allegate.

Le lamentele di un passeggero, che ha sollevato la polemica in merito alla pulizia degli autobus del trasporto pubblico barese, hanno costretto il presidente della municipalizzata barese, Pierluigi Vulcano, a intervenire sul caso, come suo solito commentando un post su facebook.

Quel bus era sporco, punto, manca solo che il buontempone di turno parli di immagini ritoccate. Con questo, però, non abbiamo mai scritto che tutti i pullman viaggiano in pessime condizioni, anzi, siamo andati oltre la sterile polemica. Abbiamo cercato di capire come funzionano le pulizie a bordo di mezzi Amtab.

Bene, se quel bus era così sporco, oltre a essere colpa dei luridi passeggeri, non si esclude possa essere uscito la mattina e aver fatto rientro la sera al deposito senza essersi fermato ai capolinea in piazza Moro o alle Piscine Comunali, dove c’è un presidio di operatori pronti a togliere cartacce, mozziconi di sigarette, fazzolettini, altra immondizia oltre a escrementi e altri liquidi biologici.

Ogni bus esce pulito la mattina e viene rimesso in sesto ai capolinea, quando si fermano, oppure subito dopo l’arrivo nel deposito prima della corsa del giorno dopo. Al netto delle ire dei passeggeri, del giusto malcontento degli addetti alle pulizie e delle difese a prescindere del presidente Amtab, questo è quanto dovevamo e come sempre abbiamo dato. Buon viaggio a tutti, tranne ai maiali di cui è piena la nostra bellissima Bari.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here