Il comunicato diffuso dal Demodè Club all’indomani della tragedia nella discoteca di Corinaldo, in provincia di Ancona, ha innescato una valanga di polemiche. Sotto accusa, tra i numerosi commenti apparsi su Facebook, le misure di sicurezza vantate dal locale e soprattutto il numero di persone a cui viene permesso l’ingresso.

“Mi dispiace ma tutte le volte che ci sono andato (abitualmente dal 2008) c’era sempre almeno il triplo della persone consentite. Tutte le volte” scrive Graziano. “Perché non scrivete che al Demodè entrano 2mila persone a serata? A malapena si respira” rincara la dose Stefano. “Il Demodè è proprio una di quelle che bisogna tener d’occhio quando ci sono i concerti” sottolinea invece Rosanna.

Qualcuno fa anche esempi concreti, puntando il dito contro l’organizzazione della serata dello scorso 31 ottobre: “Stiamo parlando proprio del Demodè? – si chiede Roberta – dove all’ultimo Halloween non c’era spazio nemmeno per respirare? dove venivi spiaccicata al muro dalla folla? dobbiamo dire grazie se cose come quelle successe ad Ancona non succedono tutti i giorni”.

Alcuni lettori mettono poi in dubbio l’esistenza dei controlli: “Ci sono stato il 30 novembre – racconta Beppe – i metal detector non esistevano e i Carabinieri erano lontani dall’ingresso”. “Ma cosa dite – attacca Antonio – fate fumare all’interno del locale, mai visto uno straccio di forze dell’ordine in quel posto”. Qualcuno prova invece a difendere il locale: “Non sono solo solo parole, questo è uno di tanti post pubblicati – scrive Fabrizio postando una foto in cui si vedono i militari davanti alla discoteca – con la sicurezza delle persone non si scherza”.

C’è poi anche chi critica la scelta di diffondere un simile comunicato dopo quello che è successo alla ‘Lanterna Azzurra’: “Sull’onda della tragedia di Ancona? Una maschera in faccia no?” scrive Stefano. Su questo, però, bisogna sottolineare che il Demodè Club invia molto spesso comunicati sui controlli delle forze dell’ordine durante le serate. Non è stato quindi un spot meramente pubblicitario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here