“Le luminarie della discordia”, così sono stati ribattezzati i 40 fili luminosi che hanno donato un tocco natalizio a viale Papa Giovanni XXIII, o meglio, a una sola carreggiata del viale. L’installazione, avvenuta a pochi giorni dal Natale, ha fatto storcere il naso ai commercianti di serie B, quelli che hanno dovuto sostenere a proprie spese i costi legati agli allestimenti.

Come il pomo da donare alla dea più bella mise Paride in una situazione scomoda, dovendo scegliere tra le tre divinità dell’Olimpo, così il Comune ha dovuto decidere quale corsia rallegrare con lo spirito del Natale. Che abbia lanciato in aria una monetina, legando il destino delle luci ad un gioco di testa o croce?

Potremmo immaginare che anche quest’anno, la letterina di quei commercianti sia andata persa, assieme al desiderio di poter usufruire delle decorazioni pubbliche come in altri quartieri. Effettivamente il viaggio fino Polo Nord resta abbastanza impervio, sicuramente più lungo di quello necessario a raggiungere le porte del Comune.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here