Il 14 e il 18 dicembre, a Bari e a Lecce, verranno inaugurate le sedi della Scuola Regionale  di Polizia Locale della Puglia. Inizieranno così dei corsi di formazione che partiranno dopo aver espletato gli obbligati passaggi dalla Legge Regionale sull’Ordinamento della Polizia Locale 37/11. Ne dà notizia l’associazione sindacale dei dipendenti pubblici di enti regionali e locali, CSA RAL.

Una decisione presa nell’ultima riunione tenutasi in presenza del vicepresidente della Regione Puglia, Antonio Nunziante. Il problema che l’organizzazione sindacale ha portato a galla è l’esclusione ingiustificata del corpo di Vigilanza Ambientale della Regione Puglia all’interno della scuola regionale.

Una dimenticanza che fa riflettere in quanto, come scrivono nel loro comunicato, lo stesso Nunziante, essendo vicepresidente della Regione Puglia, nel momento in cui è stata formata la commissione, non ha inserito un coordinatore della Vigilanza Ambientale che fa capo all’ente stesso.

“Ci è parso strano tutto ciò – scrive l’organizzazione sindacale – per questo motivo vogliamo capire il perché prima la Regione si vanta di avere un corpo di polizia qualificato che poi viene escluso dalla scuola di formazione della Polizia Regionale, non essendoci peraltro motivi ostativi alla partecipazione ai corsi di formazione”.

 

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here