É stata presentata questa mattina, proprio in occasione della giornata contro la violenza sulle donne, l’applicazione per smartphone MyTutela. La finalità dell’app, disponibile su Android e presto anche su Apple, è quella di aiutare le vittime di abusi, violenza, stalking e bullismo, attraverso l’archiviazione di prove con valore legale come sms, fotografie, video, email e telefonate.

L’applicazione è stata sviluppata da Marco Testi e Marco Calonzi, consulenti informatici presso procure e tribunali italiani, a seguito dell’omicidio di Sara di Pierantonio, la 22enne soffocata e bruciata dal suo fidanzato a Roma.

Nonostante l’omicida avesse cancellato i dati e distrutto il cellulare, i due consulenti hanno impiegato diversi mesi per ricostruire la storia di stalking di cui Sara è rimasta vittima. Inoltre MyTutela è l’unica applicazione riconosciuta dalle Forze dell’Ordine che consente di scaricare un report dei dati con valore legale da presentare durante la fase di denuncia e processo.

L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con l’associazione antiviolenza Mede@, che collabora con il Comune per l’attivazione di sportelli anti bullismo nelle scuole, parrocchie e associazioni sportive. Per questo motivo l’app è stata presentata a Bari.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here