Non una retromarcia, ma la presa d’atto da parte della Asl di Bari che le sue osservazioni sono esatte e dunque la decisione dell’Azienda Sanitaria Locale di correre ai ripari. Antonello Taranto, direttore del Servizio per le Dipendenze patologiche di Bari, ha ritirato le sue dimissioni.

Il direttore generale della Asl, Antonio Sanguedolce, ha infatti dato disposizione agli uffici competenti di avviare con urgenza le procedure per acquisire tramite la mobilità nazionale fino a 5 medici, 3 psicologi, da acquisire subito attingendo ad una graduatoria già esistente, e fino a 3 educatori, anche questi da un’altra graduatoria, anche questa già esistente. “Il SerD di Bari è ingovernabile” aveva scritto Taranto annunciando le dimissioni. Per fortuna non sono più necessarie.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here