Qualcosa si muove all’Istituto Oncologico “Giovanni Paolo II” di Bari. Dopo la protesta formale della Fials, per voce del suo segretario Domenico Losacco, il Ministero della Salute ha designato il proprio rappresentate all’interno del Collegio sindacale.

Formato da tre membri, uno dei quali di nomina regionale, il Collegio sindacale si occupa, tra le altre cose, della certificazione dei bilanci di esercizio. Stante il mancato insediamento dell’organo ha fatto sì che ad oggi non risulta certificato quello dell’esercizio 2017.

Il Ministero ha designato qual suo rappresentate per il prossimo triennio il dottor Donato Madaro. Ora resta solo da aspettare che il presidente della Regione Puglia, nonché assessore alla Sanità, Michele Emiliano, faccia altrettanto, sperando che non si perda altro tempo prezioso.

print

1 COMMENTO

  1. Speriamo che il rappresentante del Ministero della Salute ponga un freno allo strapotere di Emiliano nelle nomine all’Oncologico come in tutta la sanità pubblica pugliese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here