Michele Emiliano, foto di repertorio

Screening all’istituto ‘Giovanni Paolo II’ per i residenti della palazzina di viale Archimede, 16. A garantirlo è il presidente della Regione, Michele Emiliano, che in mattinata è intervenuto sul caso del cosiddetto “Palazzo della morte” in cui negli ultimi anni si sono registrati 21 decessi per tumore, secondo la Procura causati dall’esposizione ai roghi appiccati nell’ex discarica di via Caldarola, poi bonificata.

“Attualmente – ha detto ancora Emiliano – tutti gli studi che sono stati effettuati, anche dai giudici, escludono che ci siano fattori di inquinamento in atto, quindi non c’è niente che si possa fare. L’unica cosa che si può fare è un attento monitoraggio, uno screening permanente sugli abitanti dell’area, di quei palazzi, anzi pare che si tratti di una palazzina in particolare, e quindi fare uno screening molto intenso. I magistrati non ci hanno segnalato nient’altro”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here