Nebbie all’alba, clima mite nelle ore centrali e tanto sole: è stato questo il leit motiv degli ultimi giorni e del weekend appena iniziato. Tuttavia la musica cambierà all’inizio della nuova settimana inaugurando un periodo più fresco e instabile per le nostre regioni.

Tutta colpa di una perturbazione di origine nord-atlantica che dalla Scandinavia raggiungerà prima i Balcani e poi anche il sud Italia/Grecia accompagnata da aria più fredda in quota: tuttavia la traiettoria è ancora incerta e da questo dipenderà intensità e durata dell’ondata di maltempo.

Il resto del weekend trascorrerà quindi con tempo stabile e soleggiato su tutta la regione. Tuttavia già a partire da sabato, e poi soprattutto da domenica, assisteremo a un graduale calo delle temperature che si riporteranno nella media stagionale con venti di maestrale.

Un cambiamento più significativo del tempo è atteso da lunedì: i venti si rafforzeranno ruotando a tramontana con raffiche fino a 60-70 km/h, il mare adriatico sarà molto agitato e le temperature diminuiranno sensibilmente anche di 7-8 gradi. Possibile anche il ritorno di rovesci e temporali ma per una previsione dettagliata bisognerà attendere i prossimi giorni.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here