Un gesto deplorevole che ha fatto venire il voltastomaco sia a chi si è trovato davanti a questo atto osceno sia a noi che abbiamo ricevuto la foto. Ieri, nel tunnel di radiologia dell’ospedale San Paolo, qualcuno non ha resistito allo stimolo è ha espletato i suoi bisogni, lasciando il ricordo completo dei fazzoletti.

Il tutto è stato ripulito, ma non è la prima volta, le scarse condizioni igieniche vanno ben oltre. Ciò che più lascia inebetiti è il fatto che qualcuno abbia pensato di poter fare la cacca nel corridoio di un ospedale, non sappiamo se perché ha ritenuto insufficiente il numero di bagni o perché condizionato dalle condizioni generali della struttura.

Da alcuni operatori riceviamo, per esempio, alcune immagini della sala Tac. Sul soffitto diverse ed evidenti tracce di muffa. In tanti si chiedono se quella sala sia idonea ad essere impiegata per effettuare esami medici.

Per non parlare dell’esterno dell’ospedale. Per evitare che i piccioni potessero fare i propri bisogni in testa a chi frequenta il San Paolo, su tutti i piani sono state montate delle reti. Il problema però è che le carcasse di molti volatili, rimasti incastrati, sono ancora penzolanti e in via di decomposizione, senza contare in ogni caso la presenza del guano.

Il San Paolo è un ospedale e per questo dovrebbe garantire la migliore condizione igienico sanitaria.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here