Pagare un verbale entro i primi cinque giorni dalla sottoscrizione vuol dire ottenere una riduzione dell’importo, ma farlo con carta di credito significa accollarsi 5 euro di commissioni. Il cartello con l’avviso al pubblico ha fatto arricciare il naso a diversi cittadini che ci hanno segnalato l’elevata commissione, ben più salata di una normale transazione. Abbiamo chiamato la Polizia Stradale per avere chiarimenti.

Stando a quanto ci hanno detto, si tratta di una disposizione a livello nazionale, un accordo tra il Ministero dell’Interno e la relativa Banca. Normalmente, usando la carta di credito per il pagamento, la provvista passerebbe al mese successivo, lo Stato ha però disposto che l’addebito venga fatto in tempo reale, il che si traduce nei 5 euro contestati. Una somma standard che prescinde dal numero di violazioni contenute nel verbale e, potremmo dire, dal buon senso.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here