I continui incendi che già assediano le periferie baresi e in particolare il quartiere San Paolo sembrano non aver inseegnato niente. Suona strano che proprio il Comune, così attento nell’indicare ai cittadini le pratiche da seguire per limitare il rischio incendi, non prenda provvedimenti per mettere in sicurezza uno dei più importanti polmoni verdi di Bari, quello di Lama Balice, da tempo completamente abbandonato e regno dei cinghiali.

Nel parco naturale sorge una struttura storica, Villa Framarino ma non è stata applicata un’adeguata pratica preventiva: mancano le 2 fasce taglia fuoco e il diserbo dei percorsi, come prevede la legge regionale. Queste dovrebbero avere una larghezza minima di 8 metri ed essere realizzate in trasversale rispetto alla lama. La prima in prossimità della villa, la seconda nelle vicinanze del ponte di pietra.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here