Taxi a Bari, si cambia, più o meno. Dopo alcuni mesi di sperimentazione, come già in altre capitali europee, e non solo, arriva anche nel Capoluogo pugliese l’app per smartphone che modernizza l’approccio al servizio, senza però necessariamente stravolgerlo.

La nuova app sarà utilizzata per richiedere immediate un taxi senza dover per forza chiamare il solito numero di telefono (080.53.43.333) che resta comunque attivo. Oltre ai soliti metodi di pagamento, poi, l’app dà la possibilità di ricaricare il proprio account, al pari di quanto accade ormai da anni per esempio con i cellulari.

In questo modo è possibile pagare le corse anche senza contati con sé, una modalità che strizza l’occhio ai genitori, permettendo loro di ricaricare il credito a disposizione dei figli. Con la app il servizio radio taxi mira a conquistare il pubblico dei giovani e giovanissimi, più avvezzi all’uso delle nuove tecnologie.

Come tutte le app, “Radio Taxi Bari” funzionerà attraverso la geolocalizzazione dell’utente e dei mezzi in servizio oppure indicando l’indirizzo di partenza e di arrivo della corsa per la prenotazione. Sarà messo a disposizione anche un borsellino contenente il credito del cliente che si potrà ricaricare tramite carta di credito o con pagamento a mano presso un posteggio taxi preindicato dalla stessa app.

“L’idea è nata una sera – ha esordito Vito Palattella – quando un quindicenne che aveva perso l’autobus mi chiese di accompagnarlo a Valenzano, nonostante non avesse con sé il denaro sufficiente per la corsa. Ovviamente lo accompagnai, e subito dopo pensai che uno strumento più semplice non solo avrebbe fatto preoccupare di meno i suoi genitori, ma soprattutto avrebbe potuto incentivare l’uso del taxi. Con questa app abbiamo fatto sì che i figli possano usufruire persino del credito dei loro genitori. A breve lanceremo anche un sito web che potrà agevolare l’uso dei taxi da parte delle aziende con cui abbiamo stipulato delle convenzioni, e non escludiamo, in futuro, di ricorrere a degli sponsor per coprire delle corse gratuite a vantaggio di chi non può permettersele”.

“Su questa nuova app – ha precisato Luca Parisi – si possono richiedere diversi servizi: dall’auto più grande al trasporto degli animali domestici, dall’aria condizionata alla chiamata diretta da parte del tassista più vicino al posto in cui ci si trova, un modo per sentirsi sicuri e avere conferma dall’operatore che materialmente effettuerà la corsa. Ma è possibile anche chiamare automaticamente o effettuare una prenotazione. I tassisti, invece, utilizzano una loro app che gli consente di rispondere alle chiamate e accettare i pagamenti degli utenti. Tra gli strumenti a disposizione, anche la cronologia delle chiamate effettuate e il tariffario della città di Bari”.

“Radio Taxi Bari è stato pensato soprattutto per i giovani che potranno utilizzare la app anche per il trasporto collettivo durante le uscite serali – ha concluso Carla Palone -. Tante volte, in questi anni, abbiamo chiesto e trovato la piena collaborazione dei tassisti per promozioni o sconti collettivi in occasione di ricorrenze, concerti ed eventi di vario genere, con l’obiettivo di incentivare l’uso dei taxi, decongestionare le strade della città e garantire la sicurezza degli spostamenti. A Bari manca ancora l’abitudine di scegliere il taxi, un mezzo che invece utilizziamo spesso quando siamo fuori città. Per questo ci è sembrata un’ottima idea questa app, uno strumento facilmente fruibile, utile e quanto mai opportuno per promuoverne l’utilizzo”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here