“La Magistratura infligge un duro colpo alla malavita barese, ne contrasta il dilagare, per questo ringraziamo molto giudici e polizia per il loro impegno che palesa così le gravi criticità dell’ordine pubblico della Città di Bari e le gravi commistioni tutt’ora esistenti. Contestualmente vogliamo rappresentare che abbiamo inoltrato l’ennesima nota a Sindaco di Bari e Prefetto per rinnovare le richieste di intervento sulle problematiche della sicurezza urbana di loro competenza”. I consiglieri di opposizione Giuseppe Carrieri, Michele Caradonna, Filippo Melchiorre, Michele Picaro e Fabio Romito non mollano la presa sul tema sicurezza.

“Baby gang, posteggiatori abusivi, prostituzione stradale, vendita di merce contraffatta e occupazione delle piazze cittadine, dilagano e imperversano nella Città di Bari – sottolineano – nella pressoché totale indifferenza del Sindaco che dimentica i suoi poteri in materia di sicurezza urbana e dimentica di essere il responsabile della Polizia Locale”.

“Sono oltre 600 – ricordano – gli agenti che non si riesce a organizzare bene per consentire alla Città di avere minimi standard di sicurezza. La nota come al solito propone soluzioni e indicazioni per affrontare la così detta microcriminalità e per contrastare il disordine urbano, sollecitando l’utilizzo dei poteri sindacali del decreto Minniti”.

“Attendiamo – concludono – che il Sindaco di Bari voglia battere un colpo su questa grave problematica. Per noi una priorità della Città che vorremmo fosse finalmente affrontata con tolleranza zero”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here