Si pensava fosse la solita bufala che a volte gira su WhatsApp e che fa allarmare i tanti utenti creduloni. Invece è tutto vero. Il gasolio non raffinato ha mietuto diverse automobili non soltanto nel Salento e nel tarantino, ma è arrivato anche nella provincia di Bari.

Tanti automobilisti si sono rivolti al nostro giornale per denunciare quanto sta accadendo. Alcuni hanno perso appuntamenti di lavoro o si sono fermati nel mezzo dell’autostrada per colpa dell’avaria del motore dopo il solito rifornimento.

“Ho fatto rifornimento all’Ipercoop di Bari il 27 dicembre intorno alle ore 21 e sono partito alle 5 di mattina – racconta un nostro lettore rimasto in panne -. Arrivato a Rimini sono rimasto bloccato sull’autostrada. Ho dovuto chiamare il carro attrezzi che ha portato la mia Jeep nuova in officina. Ho trovato un modo per arrivare a Milano, ma avendo accumulato un forte ritardo, è saltato l’appuntamento di lavoro. Per non parlare della spesa che ho dovuto affrontare per ritornare a Rimini dove ho recuperato l’auto”.

Per avere conferma sulla notizia, abbiamo fatto un giro di chiamate in diverse autofficine del territorio e tutte, nessuna esclusa, hanno confermato di aver avuto in questi ultimi due giorni delle macchine con problemi causati dal gasolio.

Come alcuni meccanici ci hanno spiegato, diverse auto hanno avuto dei danni molto gravi causando anche la sostituzione di alcuni pezzi, come i due regolatori di pressione e fare una revisione degli iniettori. Altre invece si sono salvate con un semplice pulizia del sistema che ha rimesso in moto le auto.

 

print

11 COMMENTI

  1. Come può essere che un solo pieno di gasolio faccia così tanti danni ad un auto vettura ? A me é già capitato questo inconveniente perché facevo rifornimento sempre allo stesso distributore . Quindi a lungo andare ho provocato un avaria al sistema di iniezione . Ma sentir dire che un solo rifornimento causi tutto questo ,per piacere , é un insulto, vuol dire che molti usano l’auto sempre con la spia della riserva accesa quindi la pompa pesca sempre lo sporco dai serbatoi delle auto , é sis Sto arrivando! Che l’auto Diesel nn deve ma marciare per molto km in queste condizioni ,perché poi si verifica ciò che ha raccontato tutti questi automobilisti .
    Saluti

  2. Diverse officine e concessionarie ci stanno segnalando questo problema, oltre che gli stessi automobilisti.

  3. E’ capitato anche a me : rifornimento gasolio il 30 Dicembre 2017 sera in Coop Pasteur e accensione della spia avaria con blocco impianto filtraggio fumi su auto con 11.000 km. Tentativo segnalazione problema a sportello Coop per avere informazioni su cosa fare, senza alcun riscontro, ma stranamente addebito rifornimento “scomparso” da report contabilità carta di credito di periodo.
    Casualità?

  4. Avevo mezzo serbatoio di gasolio, Ho voluto fare il pieno di rifornimento alla Coop di Bari e spero che non mi succeda nulla comunque ho lo scontrino della ricevuta….! Ma spero non mi succeda nulla perché di problemi già ne abbiamo quotidianamente e non ne vorrei altri. Chi ci dovrebbe tutelare dovrebbe condannare chi ha fatto il danno è rimborsare col risarcimento totale sia delle spese del danno ai veicoli che spese per il tempo perso… che ogni danneggiato ha subito. Inoltre chiusura del distributore con lobbligo della pulizia dell’impianto.

  5. Stesso problema anche a me: ho fatto il pieno alla coop Pasteur il 05/01/18 alle 13.00 e alla fine del mio viaggio (bologna) si sono manifestati problemi al motore appena tagliandato. Il regime è fortemente irregolare, la macchina strappa (è inguidabile) e fa fumo, al punto che ho dovuto parcheggiare l’auto. Domani dovrò contattare un carro attrezzi per il trasporto in officina.

  6. É capitato anche a me con rifornimento fatto il 10 novembre all’ipercoop di bari. Anche il mio meccanico ha detto che ero la quinta nel giro di una settimana. Il rusultato é stato, carro attrezzi fino al meccanico e sostituzione pompa di iniezione (510 euro).

  7. Come i precedenti segnalo il rifornimento che ho effettuato il 27 Dicembre alle 19 alla Coop.
    Non ho usato la macchina fino ad oggi dove ho effettuato il viaggio per tornare a lavorare a Livorno e mi si è fermata nei pressi di Grosseto.
    L’auto era in perfette condizioni e con appena 20000km.
    Potete immaginare i disguidi che ciò ha comportato e i numerosi problemi che mi creerà nei prossimi giorni.
    Spero solo non sia nulla di grave ma in ogni caso agirò per via legale perché queste cose non devono avvenire al giorno d’oggi.

  8. Michele
    Ho avuto anch’io l’esperienza dell’auto bloccata sulla strada dopo aver spesso fatto il pieno all’Ipercoop di viale Pasteur di Bari.
    Non ho voluto credere al mio meccanico e ho continuato a servirmi dell’impianto con il risultato di: macchina ( Seat Toledo) in panne: con spia gialla ( triangolo con al centro !) accesa. Nuovo conto salato da pagare per traino e all’officina. Mai più all’Ipercoop.

  9. È successo anche a me giovedì 28 dicembre dopo aver fatto il pieno di carburante all’Ipercoop di Viale Pasteur, mi sono ritrovato con l’auto in panne in autostrada vicino Roseto degli Abruzzi e costretto all’intervento del carro attrezzi. Trasportata l’auto presso la prima officina autorizzata la diagnosi è stata implacabile: iniettori fuori uso, inutile dirvi il conto che ho dovuto sborsare per ripararla connesso a tutte le altre spese extra per i disagi che ho dovuto patire. Interpellato l’addetto alla stazione di servizio mi risposto di non saper nulla di tutto ciò e di chiamare il loro numero verde.

  10. Idem come sopra, ho fatto benzina all’ipercoop di viale Pasteur a fine novembre e sono rimasto a piedi. Esito del meccanico: benzina non conforme e non sei l’unico mi disse… In prima battuta ho chiamato l’impianto e sono stato “assalito” verbalmente per aver semplicemente chiesto se ero l’unico sfortunato. Poi ho fatto PEC al PV COOP aalleanza 3.0 che gestisce il punto vendida dell’ipercoop di viale Pasteur, la qiale,gentilmente e dopo 1 mese mi rispondeva che loro il carburante lo testano ed è conforme. In più hanno anche dei FILTRI. Oggi si ha una conferma massiva delproblema perché evidentemente qualcuno l’ha fatta “sporca” e quindi i gestori devono prendersi le loro responsabilità pagando tutti i danni- Ma per bari c’è un gruppo di riferimento??? grazie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here