Alla fine il via libera è arrivato. Il Consiglio di Stato ha sloccato l’annosa questione legata all’opportunità di realizzare l’elettrodotto di interconnessione Italia-Albania. Con la sentenza n. 3759/17, depositata oggi, i giudici hanno definitivamente risolto il contenzioso che per alcuni anni ha visto contrapposti il Comune di Polignano a Mare ed il Comune di Casamassima al ministero dello Sviluppo Economico e ad una società del gruppo Enel.

Il progetto elaborato da Enel, per il potenziamento della rete elettrica nazionale, prevede la stesa sul fondo del mare Adriatico, tra l’Albania e la costa pugliese, di un cavo elettrico per l’adduzione di corrente continua per incrementare i flussi di energia della rete elettrica nazionale.

La contesa è nata dalla scelta progettuale del punto di approdo del cavo sottomarino in uno dei due comuni pugliesi e sul posizionamento, nell’altro comune, della stazione di conversione e di allaccio del cavidotto alla rete elettrica nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here