Lo scommettitore, convinto di conoscere il nome del vincitore del prossimo bando per l’affidamento triennale dell’assistenza domiciliare rivolta ai diversamente abili della città di Bari, ha anticipato i tempi. Alla vigilia dell’apertura delle buste, prevista per il 5 aprile alle 11.30, al civico 51 di via Garruba, ci ha fatto pervenire due pizze e due birre, destinate alla redazione e al sindaco di Bari, Antonio Decaro.

Dietro il cartone della capricciosa era riportato il nome dell’azienda a suo dire destinata a vincere la gara da oltre 3,5 milioni di euro. Lo scommettitore è convinto del fatto suo. Evidentemente ha deciso di bruciare le tappe avendo ascoltato l’intervista a Sabino Mangano.

Il portavoce del Movimento 5 Stelle al Comune di Bari, infatti, sostiene che in funzione della gestione passata è legittimo avere dubbi sull’appalto. Abbiamo scelto di non mandare la pizza al Sindaco, gli sarebbe arrivata immangiabile.

Eravamo in tre in redazione e quindi abbiamo preferito mangiare tutti, piuttosto che lottare per accaparrarsi l’unica pizza disponibile. Indipendentemente da come andrà a finire questa storia, esprimiamo solidarietà allo scommettitore. Scegliendo di mandaci le pizze a domicilio ha certamente creato più occupazione, in un momento particolarmente difficile per tanti commercianti baresi.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here