L’ondata di gelo che si abbattuta su tutto il territorio, seppure abbondantemente preannunciata, ha paralizzato le arterie principali di collegamento, comprese strade provinciali e in molti casi anche comunali, portando alla luce tutta l’inadeguatezza nella gestione dell’emergenza. I proclami trionfalistici di certi politici, si sono rivelati appunto tali: solo proclami.

La situazione peggiore si è verificata nei dintorni di Santeramo in Colle, paese rimasto praticamente isolato, al punto da far invocare l’intervento dell’Esercito al governatore della Puglia Michele Emiliano.

A bordo un fuoristrada siamo partiti da Bari con i volontari dell’OER Operatori Emergenza Radio. Fino a Sannicandro la situazione stradale non presentava particolari criticità, escludendo naturalmente le insidie rappresentate dal ghiaccio. Superato il paese alle porte di Bari, però, le cose sono cambiate immediatamente, peggiorando progressivamente.

Man mano che ci avvicinavamo a Cassano, infatti, il manto stradale si è presentato quasi interamente ricoperto da lastroni di ghiaccio, rendendo la guida del fuoristrada particolarmente impegnativa. Attraversare Cassano e arrivare a Santeramo è stato veramente complicato. Le immagini dell’ultimo tratto girate durante il nostro viaggio sono lì a testimoniare la difficoltà in cui si sono trovati, loro malgrado, i cittadini, nonostante le rassicurazioni che da giorni si susseguivano nei comunicati ufficiali e sui social network.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here