La Puglia come il Nord Europa e il Nord Italia. Puglia loves family, il network amico delle famiglie che nasce ufficialmente da oggi anche in Puglia, è stato presentato questa mattina in Fiera del Levante dagli assessori regionali, allo Sviluppo economico e all’Industria Turistica e Culturale Loredana Capone e al Welfare Salvatore Negro. Si tratta di una buona pratica importata dalla Provincia Autonoma di Trento che, primo Ente a farlo, ha scelto di utilizzare il marchio di qualità e di garanzia per le famiglie, con sevizi dedicati e opportunità.

“Noi ci crediamo molto in questa iniziativa – ha detto Salvatore Negro – siamo genitori e quindi conosciamo bene i problemi di chi viaggia insieme con i figli. Siamo coscienti della necessità di avere un marchio che aiuti le famiglie e che faccia della Puglia un regione family friendly. Dobbiamo sensibilizzare tutti su questo, operatori e imprese che erogano servizi, famiglie e cittadini. Sono convinto che ne trarrà beneficio anche la stessa economia perché così si smuovono i consumi. Noi dobbiamo pensare ad un benessere complessivo, dobbiamo pensare a far star bene tutti e far stare bene le famiglie, significa far stare bene tutti”.

“Il marchio “Puglia loves family” – ha detto la Capone – è un impegno per le istituzioni e per i privati. Vogliamo costruire un sistema di indirizzi che orienti le azioni delle città e delle strutture private, culturali, commerciali, ricettive, perché le necessità delle famiglie in vacanza sono differenti da quelle di un single o di una coppia senza figli e lo sono sotto il profilo economico, dei servizi e dell’accoglienza stessa della vacanza”.

Per la Capone, l’obiettivo è quello di “potenziare la qualità dell’accoglienza pugliese e allargare l’offerta ad un target che riteniamo indispensabile raggiungere e soddisfare”.

“D’altra parte le nostre città – ha aggiunto l’assessore Capone – si presentano estremamente favorevoli all’accoglienza delle famiglie, a partire dal clima. E non è un caso che nel Patto per il Sud la Regione abbia tenuto a inserire la metropolitana di superficie che consente spostamenti comodi, veloci e a basso impatto ambientale. Non è un caso che nella delibera CIPE siano previste infrastrutture che agevolino gli spostamenti nel foggiano. È importante potenziare i collegamenti com’è importante potenziare i servizi a sostegno delle famiglie. Family friendly è un ‘struttura’ che si attrezza per soddisfare le esigenze di bambini e famiglie, una struttura che consenta loro di farli sentire a casa propria. Ed è proprio questo l’obiettivo della Puglia: rendere alla famiglia la dimensione della casa. Perché – ha concluso la Capone – se all’interno delle cucine delle nostre strutture ricettive c’è, per esempio, una persona che si occupa unicamente di preparare passati di verdure o pietanze adatte ai più piccoli la mamma o il papà non dovranno ricorrere a pasti arrangiati last minute che mai proporrebbero sulle loro tavole in un giorno qualunque. Vogliamo costruire una Puglia accessibile a tutti insomma e vogliamo farlo assieme alle nostre imprese”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here