Amatrice, 24 agosto 2016 (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

Mentre la Terra continua a tremare, domani 27 agosto è stato proclamato il lutto nazionale, con le bandiere a mezz’asta e i funerali delle vittime marchigiane, a cui parteciperanno il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il premier Matteo Renzi. La cerimonia è fissata per le 11.30 e si svolgerà ad Ascoli Piceno.

Intanto, da un lato tutti gli uomini impegnati nei soccorsi procedono con le difficili operazioni, dall’altro la macchina della solidarietà continua alacremente nell’opera di sensibilizzazione e raccolta di aiuti umanitari e fondi.

Il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, ha proposto all’Ufficio di Presidenza ed ai presidenti dei gruppi consiliari di raccogliere contributi strettamente personali dei consiglieri regionali, da devolvere agli aiuti per i territori e le popolazioni terremotate.

Modalità e termini dell’iniziativa saranno definiti, in sintonia con il Governo regionale, nella prima riunione della Conferenza dei capigruppo consiliari, che sarà convocata nei prossimi giorni. Il fondo potrà essere integrato con i residui di quello costituito volontariamente dai consiglieri regionali nella primavera scorsa, per contribuire alle spese della campagna referendaria No Triv.

Anche Bari sta facendo la sua parte, tutte le operazioni messe in campo dal Comune sono coordinate alle disposizioni diramate dall’Anci Nazionale, dalla Regione Puglia, dalla Protezione Civile, nazionale e regionale, con la collaborazione delle tante associazioni che stanno offrendo il proprio contributo. Sono stati allestiti due centri raccolta presso la sede della Polizia Municipale in via Aqulino, dove è possibile recapitare i beni dalle 8.30 alle 20, e presso la sede di Apulia Logistics, che si occupa del trasporto dei beni nei territori colpiti, in strada del Tesoro 15, dalle ore 8.00 alle ore 20.00.

L’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani ha messo a disposizione un codice Iban per raccogliere fondi:

Conto corrente intestato ad ANCI, con causale “Emergenza terremoto centro Italia”, IBAN: IT27A 06230 03202 000056748129.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here