Allora, cerchiamo di capire come funziona questo telelaser. Non un semplice autovelox, ma un complesso macchinario in grado di rilevare, oltra alla violazione del limite di volocità, anche altre infrazioni al codice della strada, come guida senza la cintura, parlando al cellulare e simili.

Abbiamo incontrato Nicola Marzulli, comandante della Polizia Locale, proprio davanti al telelaser, per farci spiegare il funzionamento e le capacità dell’apparecchio. In di rilevare la velocità esatta di un veicolo a 1200 metri di distanza, quindi segnalare anche un chilometro oltre il limite, e la mancanza di cintura a 500 metri, potrebbe essere già troppo tardi quando vi accorgerete di lui.

Il telelaser sarà posizionato in punti strategici della città, specie in zone che solitamente sono teatro di incidenti anche mortali.

print

31 COMMENTI

  1. L’autovelox ed i rallentatori acustici i semafori ecc non erano stati inventati come deterrente per sensibilizzare gli automobilisti a guidare con prudenza? Adesso invece hanno inventato la macchinetta fabbrica soldi dove andremo a finire mi chiedo?

  2. Ma cosa dici Giovanni? È giusto sanzionare chi commette queste infrazioni e che normalmente fanno i furbi mettendosi la cintura all’ultimo o buttando il telefono…

  3. Fanno bene! A Bari non c’è più educazione! Nessuno rispetta i limiti, nessuno rispetta le corsie, ai semafori da una o due corsie diventano quattro. Si sorpassa da destra, da sinistra, ovunque! Semaforo rosso vuol dire scrivere messaggi su Whatsapp o controllare i post di Facebook e stanno lì mezz’ora fermi! Parcheggiano dove e come cavolo gli pare, tanto una botta avanti e una dietro, lo spazio esce. Nessuno si ferma per far passare i pedoni, neanche davanti alle scuole! Le precedenze non sanno cosa siano, suonano con il clacson per comunicarti che stanno passando loro e non si possono fermare, poverini!

  4. L’ennesimo modo per tartassati il cittadino. L’ennesima propaganda istituzionale. Ma intanto vigili e forze dell’ordine per strada se vedono sempre meno.

  5. Giovanni,dai tu con obiettività una risposta alla tua stessa domanda.quali risultati hanno dato?io vedo per strada tantissimi automobilisti,ciclisti,motociclisti guidatori di autobus e camionisti(incoscienti) intenti a manovrare lo smartphone.forse tu sei uno di quelli?informati,in altri paesi europei e non,queste leggi vigono da moltissimi anni;e quelli che sbagliano devono pagare.e non dimenticare che oggi è omicidio colposo quando ci scappa il morto.apri gli occhi, e sappi,che tutti coloro che stanno in strada e guidano un mezzo,sono/siamo vittime e carnefici allo stesso tempo.

  6. Gente che parla di macchinette fabbrica soldi…Attenetevi al codice della strada per la vostra sicurezza ma soprattutto per la sicurezza degli altri. E vedrete che nessuno si farà il soldi con le vostre multe.

  7. Be… se i soldi vengono prelevati dalle tasche di chi mette a repentaglio la vita degli altri, benvengano le “macchinette fabbrica soldi”

  8. Se sarà un vero deterrente alle infrazioni ben venga, qui ormai si guida come ci pare, regole zero.

  9. Domanda forse superflua: Associa la targa alle infrazioni? La presenza di Autovelox deve essere segnalata con appositi cartelli o sbaglio? Le infrazioni non devono essere contestate o scriveranno che non è stato possibile perché il guidatore si è allontanato? Come associano il mezzo all’infrazione? ….e al soggetto che l’ha commessa?Perché non usano i drone, magari armati da missili per fermare il mezzo e contestare le infrazioni? Quanto c… è costato l’apparecchio? Chi ne ha autorizzato l’acquisto?

  10. Per il comune ogni scusa e buona per far soldi. La prevenzione in tempi di crisi e poco conosciuta dall’amministrazione barese, interessa solo far soldi. La stessa cosa dicasi se si lascia la macchina per qualche secondo in divieto , ti ritrovi immediatamente due vigilessa con la fotocamera .non credo che questa strategia sia giusta o meglio e giusta solo per i vigili che probabilmente hanno un incentivo dai verbali e dal comune. Usasse i soldi per rendere più vivibile la città . Oggi è sporca, puzzolente piena di buche e marciapiedi rotti. Finisco qui perché ci sarebbe tantissimo da dire su ciò che non viene fatto è sugli abusi e i sopprusi di questa amministrazione comunale.

  11. ma non era obbligatorio il cartello che avvertiva dei controlli? La modalità ” imboscata” dietro alle piante e’ sicuramente sintomo di una volontà non repressiva e formativa… Che ipocriti!

  12. Bellissimo… Finalmente un’apparecchiatura completa, che sia un utile deterrente per i tanti automobilisti che usano il telefono mentre guidano, detti Criminali al Volante.

  13. Sarebbe utile posizionarsi qualche volta su via Fanelli nel tratto compreso tra Carbonara e via Giusso.
    Qui, specialmente nel periodo scolastico, tra le 7.45 e le 9.0, tutto il codice della strada, è disatteso

  14. Provate ad entrare a Bari in via Bruno Buozzi nelle ore di punta. Succede di tutto. Pur di saltare la fila vedi autisti che invadono l’altra corsia, in disprezzo delle auto che procedono nel senso opposto, vedi auto salire con due ruote sui passaggi pedonali. Una giungla. E così è in tutta bari.
    Non serve un telelaser… serve un agente armato che prenda a calci nel culo il maleducato. E fa anche rima.

  15. Gli automobilisti sono i nuovi ammortizzatori sociali, della prevenzione non gliene importa nulla a nessuno, sono solo apparecchi atti ad ingrassare le casse statali e/o comunali, prima c’erano i briganti sulle strade che assaltavano le carrozze, ora si sono legalizzati usando armi più tecnologiche camuffate in nome della prevenzione e del codice stradale.
    Ma fatemi il piacere.

  16. Rilevano se stiamo parlando al cell, ma non rilevano se stiamo usando vivavoce o auricolare, ridicolo

  17. Perché dovrebbero rilevare se usi auricolare o vivavoce, Rebecca? alla guida, è vietato parlare al cellulare tenendolo all’orecchio con la mano, perchè le mani devi averle sul volante, ma auricolare o viva voce puoi, anzi, devi usarli. Quindi, perché la macchina dovrebbe rilevare un comportamento virtuoso per cui non è prevista sanzione?

  18. Ieri sera attraversavo a piedi le strisce pedonali con il verde che me lo consentiva, come pure consentiva il transito di una autovettura che sopraggiungeva alle mie spalle. Fin qui tutto bene, solo che il signore alla guida avrebbe dovuto lasciarmi la precedenza: non lo ha fatto e sapete perché? manco si è accorto della mia presenza perché aveva un bel cellulare all’orecchio. BEN VENGANO QUESTI APPARECCHI!!!

  19. Sono un rappresentante generalmente rispettoso delle regole stradali, ma molto spesso i limiti di velocità sono fuori da ogni logica, allora accetto che venga imposto il rispetto delle norme stradali, ma a condizione che da parte dei controllori non ci sia il desiderio di fare cassa (mi è capitato sulla 106 di trovarmi avanti ad un autovelox seminascosto in tratto rettilineo ben asfaltato extraurbano con limite di velocità a 50 km/h, limite posizionato probabilmente in passato per qualche ristrutturazione del tratto in corso, è questo atteggiamento che il cittadino onesto non accetta!!!)

  20. LE MULTE DEVONO ESSERE IN QUESTO MODO —-5.000 EURO DI MULTA E 5 MESI LAUTO FERMA ALLORA SI SE NON FATE QUESTO NON VA NIENTE IN PORTO

  21. Io multirei anche chi non fa uso degli indicatori di svolta soprattutto quando un’auto esce dal parcheggio o effettua rapidamente una svolta senza mettere la “freccia”

  22. Bene se serve come deterrente e con contestazione immediata al trasgressore. Che non diventi un sistema vessatorio per fare solo milioni di euro. Con il ricavato delle multe sarebbe opportuno fare rotatorie grandi e piccole in tante parti della città. Eliminare i semafori sarebbe un vantaggio enorme per la circolazione.
    Detto ciò rimango del parere che i nostri vigili sono di facile multa, specialmente in zone dove le auto in divieto di sosta non recano alcun fastidio perché poco trafficate. Mi rendo conto del divieto ma trovo assurde le multe in questi casi.

  23. MESSAGGIO RIVOLTO A TUTTI COLORO CHE SI “LAMENTANO”
    Come giustamente ha scritto @EMANUELE (e dichiarato dal Comandante):
    COSA vi costa RISPETTARE le regole?
    Le regole ci sono perchè devono esser rispettate.

    Se tu RISPETTI le REGOLE, RISPETTI GLI ALTRI e SOPRATTUTTO si evitano conseguenze, anche gravi per gli altri utenti della strada.

    Sanzionare non è uno sport a discrezione delle forze dell’ordine!
    Nè ci guadagnano direttamente.

    Non usare casco, cinture, guida al telefono, adnare in 3 sul ciclomotore (spesso senza casco)…in caso di incidente chi ha la peggio? Voi, i vostri figli o le forze dell’ordine???
    Io ti sanziono, cerco di “educarti” nel circolare…ma poi..tu sei libero di fare ciò che vuoi…
    Non possiamo pretendere che ogni cittadino abbi un agente al suo fianco!

    IMPEGNATEVI ad ESSERE RISPETTOSI e vedrete che anche gli ALTRI SARANNO RISPETTOSI.

  24. Se quelli trovati a telefonare li si mandasse a piedi per un paio di mesi (sospensione della patente) ci sarebbero meno morti sule strade

  25. Il vero problema è uno solo e la politica…
    Prima delle elezioni promettono posti di lavoro per prendere i voti poi assumono in eccesso Vigili Urbani e poi il Comune di Bari investe nelle novità tipo il telelaser per multare i malcapitati e fare cassa per andare a risanare i vecchi debiti e pagare gli stipendi ai vigili nel cesso questa è la pura verità…

  26. Finalmente altri deterrenti contro l’inciviltà e il cattivo costume di guidare pericolosamente.

  27. le regole vanno bene…ma quando è troppo è troppo, ormai l’auto è diventata il bancomat dei comuni. Vorrei proprio vedere se abbandonassimo l’auto per qlc giorno usando bici o altro. Perchè non provvedono ad intensificare mezzi di collegamento offrendo situazioni più comode ? Perchè non farebbero più cassa

  28. È un grande sopruso i cartelli che segnalano il telelaser vengono messi per terra ad una distanza non superiore ai 400/500 metri, questo significa non avvisare l’automobilista che si può incorrere nel l’infrazione ma sei già nell’infrazione perché’ il telelaser rileva già a 1200 metri qualsiasi abuso… allora se questo non è fare cassa voi come lo chiamate?

  29. L’odio tra noi è il loro obbiettivo. L’hanno raggiunto.
    Per chi ha ricevuto la multa, basterà un semplice ricorso perché è palesemente illegale. Ma a leggere il forum mi viene una tristezza…la guerra dei pezzenti é il gioco preferito dai potenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here