Se l’incivile non va al cassonetto, è il cassonetto ad andare dall’incivile. La creatività di chi se ne infischia delle regole non ha rivali. In via Laricchia, quartiere Stanic di Bari, da tempo succede una cosa apparentemente inspiegabile: nella postazione di conferimento dei rifiuti non ci sono mai i tre bidoni previsti dall’Amiu. Uno, al massimo due. Il mistero è stato svelato da un nostro lettore, che ha avuto la prontezza di prendere il suo cellulare e riprendere un uomo in tuta blu, non un operaio Amiu, che trasportava il bidone dell’indifferenziato con un muletto.

Un incontro ravvicinato del quinto tipo, che ha sorpreso il lavoratore. “Che stai facendo?”, ha detto con tono minaccioso a chi stava riprendendo l’insolitta scena. Ritornando sul posto abbiamo trovato il solito cassonetto solitario e la tradizionale discarica a cielo aperto: infissi, sedili di auto, ingombranti cartoni, plastica, vecchi televisori. Per ragioni di sicurezza non ci siamo addentrati. A questo punto, però, ci aspettiamo un intervento in prima persona da parte del sindaco, come è accaduto per il caso di via Cancello Rotto, dove la Polizia municipale è riuscita a risalire all’identità e di conseguenza a multare, un cittadino che conferiva in modo errato i propri rifiuti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here