Prima papà Leonardo, poi il figlio Domenio e infine il nonno Minguccio. Nel giro di un mese tutti i componenti maschi di una famiglia barese sono stati coinvolti in tre diversi incidenti in cui ci hanno rimesso le ossa. Braccia, polsi e omeri, adesso in via di guarigione. Nella foto che pubblichiamo si vedono il nonno 83enne sdraiato nel letto e il nipote 35enne al suo fianco, seduto su una sedia a rotelle. Ridono, perhé non c’è altro da fare pensando alla loro assurda storia e al suo finale.

Nonno e nipote se la sono vista davvero brutta, ma evidetemente, come nel caso dell’infartuato salvato al ristorante “Il Sorso Preferito” da un cardiologo in vacanza a Bari da Philadephia, non era il momento del loro ultimo saluto. L’immagine è stata scattata in una stanza del reparto di Ortopedia del Policlinico di Bari, dove i due sono stati ricoverati. Il più giovane in seguito a un brutto incidente in moto sta per lasciare il nosocomio; l’altro, invece, in ospedale ci è finito dopo essere stato investio mentre attraversava corso Mazzini sulle strisce pedonali.

Ciò che nella foto non si vede è papà Leonardo, il primo ad aver inaugurato il “periodo ortopedico” della famiglia. Per gli amanti del genere un Final destination al contrario, in cui, nonostante il diavolo ci abbia messo lo zampino, tutto è finito bene. Al posto dei tre sventurati, però, un viaggetto in cerca di una benedizione lo faremmo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here