“Il Teatro Kursaal di Bari è uno di quei contenitori culturali sui quali un ‘folle’ imprenditore aveva deciso di scommettere, sanando i debiti, ristrutturandolo e facendolo diventare un’alternativa culturale a quella offerta dal pubblico, ovvero quella pagata con i soldi dei cittadini”. Così il deputato Nuccio Altieri (Conservatori e Riformisti) si esprime in merito all’attuale situazione in cui versa il Kursaal Santalucia. “Folle perché in tempi come questi trovare un privato milanese che non solo intende investire i suoi soldi e il suo tempo in attività teatrali è un miracolo, ma che addirittura lo voglia fare a Bari è da folli. Ma tant’è, nel 2012 la società di Stefano Zorzi si aggiudicò il teatro, andato all’asta per i numerosi debiti accumulati,  e cominciò a ipotizzare tutta una serie di attività a spese proprie.

Ma per la cultura di sinistra l’idea stessa che potesse essere un privato a gestire un teatro così importante – e magari dimostrare che anche si può fare spettacolo con meno risorse e migliori professionisti, senza tessera di partito in tasca – era considerata una bestemmia. Per questo motivo rivendicando un diritto di prelazione pochi mesi dopo la Regione Puglia decise di togliere d’imperio il Kursaal promettendo di farne una sorta di Apulia Musica Commission, era già pronto anche il nome di chi l’avrebbe diretta.

Da allora sono passati tre anni e una campagna elettorale, la struttura è ancora tristemente chiusa, senza che siano mai cominciati i lavori di recupero. Tale inerzia provoca un ulteriore deperimento del bene che necessità di urgenti lavori, oltre a causare  ancora una volta un danno culturale ed economico per il territorio e in particolare per la Città di Bari, dove anche il Teatro Piccinni e l’Auditorium Nino Rota non sono stati ancora restituiti alla pubblica fruizione per ritardi delle amministrazioni competenti.

Per questo motivo ho presentato al ministro Franceschini un’interrogazione per sapere “quali iniziative intenda porre in essere per sollecitare la Regione Puglia e il Comune di Bari a superare il pericoloso stallo sul piano di recupero e ristrutturazione del Teatro Kursaal Santalucia e a stanziare le risorse economiche adeguate ad una rapida riapertura…”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here