Ci sono voluti quasi due mesi dalla promessa e più di un anno dall’abbattimento per risollevare quel palo lampeggiante, accasciato su un’isola di traffico della Strada Provinciale 236, all’altezza di Sannicandro. Anche se sdraiato, quasi in fin di vita, non ha mai smesso di illuminarsi di quel giallo spento. È rimasto lì, a terra, lampeggiando “aiuto”, ma nessuno lo ha mai aiutato a rialzarsi.

Era intervenuto addirittura lo scorso 24 luglio Michelangelo Cavone, il consigliere metropolitano con delega alla Viabilità, promettendo il raddrizzamento del palo nel giro di una ventina di giorni. Ce ne sono voluti più del doppio ma almeno il risultato è stato ottenuto. Quel che è vero è che i soldi per manutenere i 1700 chilometri di strade della Città Metropolitana, non ci sono. E ogni intervento, per quanto possa risultare banale, per questioni economiche rischia di diventare un problema ben più grande.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here