Sul web, per i turisti italiani e stranieri, la Toscana è la regione che gode della miglior reputazione, ma anche la Puglia non se la passa male, classificandosi terza per gli italiani e quarta per gli stranieri. A decretare la classifica è “Turismo digitale: la web reputation delle Regioni Italiane/Destinazioni e nuove fonti informative del turista”, analisi presentata da Reputation Manager e Networklab.

Lo studio, condotto tra maggio 2014 e maggio 2015, si è focalizzato sull’analisi di oltre 16mila conversazioni web in lingua italiana (57%) e inglese (43%). In questo lavoro sono stati presi in considerazione 5 differenti canali: motori di ricerca, siti di recensioni dei consumatori, agenzie di viaggi online, siti di videosharing, Wikipedia e social networks. La ricerca è avvenuta per singolo nome di Regione in associazione ai concetti legati alla sfera del turismo.

Gli apprezzamenti principali ricevuti dalla Puglia riguardano le bellezze architettoniche delle città, come piazze, castelli, chiese e santuari, e sono numerosi i commenti positivi sulla spettacolarità dei paesaggi, del mare e delle spiagge.

Per la Toscana la maggior parte dei contenuti associati alla regione fanno riferimento ai suoi punti forti: l’apprezzamento dei prodotti tipici enogastronomici, il fascino delle bellezze naturalistiche del territorio e il patrimonio culturale che la Toscana possiede, principale motivo che spinge i turisti a visitare la regione.

La Calabria risulta essere particolarmente apprezzata per il basso costo della vita, per l’ospitalità dei suoi abitanti e per il divertimento, mentre un elemento critico rilevato riguarda la scarsità di informazioni sul trasporto pubblico.

Sulla regione Abruzzo i commenti più positivi riguardano la particolarità del territorio e l’alto livello di generosità e ospitalità dei nativi.

La Sardegna, invece, viene citata soprattutto per la bellezza delle spiagge. Nonostante venga riconosciuta come caratteristica attrattiva principale la bellezza del territorio, alcuni utenti sostengono che la Sardegna non sia solo «mare» ma anche storia.

Questa la classifica per i turisti italiani: Toscana, Sardegna, Puglia, Umbria, Calabria, Sicilia, Basilicata, Molise, Veneto, Piemonte, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Trentinino-Alto Adige, Lazio, Liguria, Campania, Lombardia, Abruzzo, Emilia-Romagna, Valle d’Aosta.

Questa la classifica per i turisti stranieri: Toscana, Calabria, Abruzzo, Puglia, Sardegna, Umbria, Basilicata, Sicilia, Marche, Piemonte, Emilia-Romagna, Campania, Liguria, Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Molise, Lazio, Valle d’Aosta, Trentino-Alto Adige.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here