Gli infermieri del Collegio Ipasvi di Bari sono pronti a mettersi al volante delle 13 automediche costate 300mila euro, lasciate a marcire all’esterno della sede del coordinamento del 118, a Triggiano. L’apertura ufficiale è arrivata ieri nell’incontro convocato all’hotel Sheraton. Di questo e di altre questioni del 118 barese abbiamo parlato con Saverio Andreula, presidente del Collegio Ipasvi provinciale.

Il numero uno degli infermieri Ipasvi solleva forti dubbi sulla paternità e la gestione dei corsi regionali, che consentono al personale del settore dell’emergenza-urgenza di operare a bordo delle ambulanze.

Personalmente ringraziamo Andreula per aver riconosciuto al nostro giornale il grande lavoro svolto nel tentativo di fare chiarezza sui tanti punti oscuri nella gestione del servizio di emergenza 118 in provincia di Bari. La promessa è quella di risentirci presto per approfondire le altre questioni emerse in questi giorni, che meritano di essere trattate dopo avere esaminato gli ultimi documenti prodotti dalla Asl di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here