La cera si consuma ma la processione non cammina. I 21 stabilizzandi dell’Università di Bari aspettano, in presidio nella sala del Consiglio d’amministrazione dell’Ateneo, che venga decisa la loro sorte. Qui stanno incontrando una serie di personalità del mondo accademico e istituzionale per meglio chiarire la propria posizione nei termini di legge e nello spazio di manovra per essere stabilizzati.

Subito dopo aver aperto le porte di palazzo Ateneo e preso possesso della sala consiliare, i lavoratori hanno incontrato il rettore Antonio Uricchio e successivamente l’assessore al Personale del Comune di Bari, Angelo Tomasicchio.

Nel video, le interviste alla portavoce degli stabilizzandi e al rettore Uricchio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here