«Siamo costretti a sospendere il Cartellone estivo di spettacoli ed eventi culturali ‘Costa dei Trulli on Tour’ il cui avvio era previsto per il 15 luglio, a causa delle incongruenze e delle difficoltà interpretative della normativa nazionale che prevede il passaggio da Provincia a Città Metropolitana». È  la sofferta decisione che il vice presidente della Giunta provinciale e Assessore alla Cultura, Nuccio Altieri, ha  preso,  dopo aver consultato i dirigenti della Provincia di Bari.

«In un territorio che vive di turismo e cultura – commenta Altieri – e che registra in questi giorni, nonostante la crisi, migliaia di arrivi, bloccare la Cultura è un disastro! Come ogni anno abbiamo lavorato di concerto con tutti i Comuni della Provincia per realizzare un programma che prevede oltre 120 spettacoli e festival. Tutto è pronto, ma  le circolari ministeriali nel tentativo di colmare le gravi lacune della legge Delrio stanno provocando grave incertezza e confusione, bloccando di fatto l’attività dell’Ente. Riguardo a ‘Costa dei Trulli’, ricordo a chi non lo sapesse, è stato predisposto un bando, previste le somme in bilancio, ma allo stato pur essendoci i fondi disponibili non è possibile determinare l’avvio delle attività, che riguardano oltre un migliaio di giornate lavorative per gli operatori dello spettacolo e sviluppano 120 eventi gratuiti utili ad animare le nostre bellissime piazze. Rischiano così il default anche i grandi Festival della nostra terra come il Locus, il Talos, il Banda Larga, il Libro Possibile, il festival jazz di Monopoli e tanti altri che senza il sostegno della Provincia non potrebbero sopravvivere». 

«Stessi problemi – prosegue il vicepresidente – riguardano l’attività della Pinacoteca, dell’Orchestra Sinfonica, della Biblioteca e del Museo Archeologico per il quale stiamo lavorando per una mostra d’apertura a fine settembre dopo vent’anni di ignobile chiusura. Se l’idea era quella di tagliare le Province (che invece restano tali e quali) ma i risultati sono quelli di tagliare la Cultura, ritengo che si debba combattere con ogni sforzo per evitare questo delitto». 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here